Lo zodiaco in cucina con Stuffer
26 Gennaio 2018
Olio EVO. Un mondo da scoprire.
12 Agosto 2021

“Il cibo ti fa felice!”

Una rubrica in collaborazione con la dott.ssa Angela Schettini

Quante volte lo abbiamo sentito? Dietro questo apparentemente banale modo di dire c’è una spiegazione scientifica valida: molti comuni alimenti, infatti, contengono notevoli quantità di triptofano, il precursore della serotonina, conosciuta anche come l’ormone della felicità perché, appunto, ha un’influenza diretta sul miglioramento del tono dell’umore. Essa viene prodotta sia a livello gastro-intestinale che a livello cerebrale purché, però, vi siano adeguati apporti di altri micronutrienti, quali le vitamine e i sali minerali.

Quali sono, allora, le categorie di cibi che garantiscono un elevato apporto non solo di triptofano ma anche di tutti questi altri elementi fondamentali?

1) Il cioccolato (mi raccomando fondente, almeno al 75%!): contiene infatti triptofano e magnesio e allo stesso tempo grazie ad alcuni principi in esso contenuti stimola la produzione di dopamina ed endorfina; il risultato è una sensazione di benessere generale, non solo per il palato ma anche e soprattutto per la mente.

2) Frutta secca e semi oleosi (in particolare noci, mandorle, nocciole e semi di sesamo, di zucca e di girasole):  sono ricchi di triptofano, magnesio, selenio, folati, vitamina B1 e zinco, grazie ai quali è possibile risollevare il tono dell’umore e fare il pieno di energie.

3) Latticini e formaggi: la presenza di calcio contenuto in essi garantisce un buon equilibrio e un corretto funzionamento del sistema nervoso. Attenzione, però, alle intolleranze!

4) Uova: per fare il pieno di vitamine D ed E, Omega 3 e zinco! Basti pensare che un solo uovo copre buona parte del fabbisogno giornaliero di triptofano.

5) Legumi: ricchi di selenio e di ferro, coinvolto nel processo di sintesi sia della serotonina che della dopamina.

6) Carne bianca in primis, ma anche rossa (da prediligere sempre i tagli magri!): delle vere e proprie miniere di triptofano, a partire dal quale si formeranno non solo la serotonina ma anche la melatonina.

7) Pesce: sia bianco (come orata o branzino) che azzurro (come alici e sgombro), per la presenza di vitamine del gruppo B e di Omega 3, strettamente collegati al rilascio di dopamina e serotonina.

8) Frutta, in particolar modo per il contenuto di vitamina C agrumi, fragole, kiwi, mango, papaya e per quello di vitamina A albicocche e frutti rossi in generale. Non dimentichiamoci, inoltre, della banana, ad elevatissimo contenuto di triptofano.

9) Verdure, soprattutto quelle a foglia verde, quindi via libera a: spinaci, broccoli, cicoria, indivia, lattuga, cavolo ma anche radicchio, cavolfiore, peperoni, pomodori. Sono questi i vegetali più ricchi di triptofano, che accoppiato a vitamine e minerali in essi presenti risulta molto facilmente assorbibile.