5 curiosità sullo Strudel che sicuramente non conosci

Photo by picjumbo.com
6 idee creative last minute per il vostro pranzo di Natale
21 Dicembre 2017
Quale basi per pizze fresche scegliere?
16 Gennaio 2018

Strudel, solo il nome ci fa venire l’acquolina in bocca.

Negli anni questo dolce è diventato tipico dell’Alto Adige, ma in realtà giunge come eredità in Italia da molto, molto lontano. Basti pensare che la prima ricetta risale al VIII secolo a.C., ovvero al tempo degli Assiri! Se ne trova traccia anche nell’Antica Grecia e probabilmente la ricetta si è così tanto diffusa che ne sono scaturite molte altre varianti.

Oltre ad essere un dolce delizioso, ha anche una storia davvero unica! Vi raccontiamo 5 curiosità che ci hanno davvero sorpresi:

  1. Il termine Strudel deriva dal tedesco, tradotto letteralmente in Italiano significa “vortice” e deriva dalla particolare struttura di questo dolce.
  2. Secondo l’antica cultura popolare, la sfoglia deve avere una consistenza tale da permettere di leggervi in trasparenza una lettera d’amore.
  3. Lo Strudel, è una variante dell’antico dolce turco “baklava” ed arrivò in Europa grazie al sultano Solimano il Magnifico che avrebbe diffuso la ricetta nel 1526 a seguito della sconfitta degli ungheresi e dei quasi duecento anni di dominazione ottomana.
  4. La definitiva trasformazione da “baklava” (preparato con una sfoglia sottilissima di pasta e ripieno di frutti di ogni genere anche quella secca) a “Strudel” avvenne grazie agli ungheresi che introdussero le mele nell’impasto, all’epoca assenti in Turchia.
  5. A seguito della conquista dell’Ungheria da parte dell’Austria nel 1699 lo strudel fece il suo ingresso trionfale a Vienna, arrivando così a casa nostra nelle Tre Venezie.

Oggi nel nostro paese, questo dolce viene preparato tradizionalmente in Alto Adige, Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia ed ha ricevuto il riconoscimento P.A.T., che lo identifica come prodotto tradizionale italiano.

Se ancora non sapete come si prepara, ecco per voi la ricetta per uno Strudel facilissimo da preparare con la pasta sfoglia rettangolare della linea Stuffer Crea, creato dalle sapienti mani della nostra amica Floriana, de Il Diario dei Capricci di Flo:

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare XXL linea Stuffer Crea

200 g mele gialle

50 g pinoli

30 g uvetta

1 cucchiaino di cannella in polvere

50 g burro

60 g zucchero

3 cucchiai di pangrattato

zucchero a velo q.b.

Procedimento:

  1. Come primo step ammollate l’uvetta per 20 minuti in acqua fredda. Tagliate poi a cubetti le mele, dopo averle sbucciate e torsolate.
  2. Mettete le mele tagliate con il burro e lo zucchero in una padella e fate saltare il tutto per pochi minuti (circa 10 min) a fiamma dolce. Non appena le mele si saranno ammorbidite unite i pinoli e l’uvetta ammollata.
  3. Rivestite una teglia con carta da forno, stendete poi la sfoglia, cospargetela di pan grattato (o con  il cacao come alternativa), versate il ripieno di mele per tutta la superficie e 1 cucchiaino di cannella.
  4. Iniziate ad arrotolare la pasta sfoglia da un lato e richiudetela per bene con l’estremità opposta. Sigillate i bordi con l’aiuto di una forchetta, picchettandoli.
  5. Fate delle incisioni in superficie con un coltello e infornate in forno preriscaldato, ventilato a 180 °C per 25/30 minuti circa fino a doratura.

Un grazie di cuore a Il Diario dei Capricci di Flo per aver preparato questo buonissimo Strudel con le nostre basi pronte.

Sei più un amante del salato?

Abbiamo la soluzione giusta anche per te! ti proponiamo uno Strudel salato con ripieno di salsiccia e broccolo romano, ideato da un’altra grande amica di Stuffer, Aurora di GetBready:

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare della linea Stuffer Crea

1 broccolo romanesco lavato e tagliato (dividi le cime dal torsolo centrale)

2 salsicce

2 cucchiai di ricotta vaccina

1 cucchiaio di parmigiano

3 cucchiai di Parmigiano o grana

1 tuorlo d’uovo

Sale e pepe q.b.

Acqua e sale grosso q.b.

Procedimento:

  1. In una pentola tuffa il broccolo in abbondante acqua salata portata a bollore. Cuocilo per 10 minuti poi scola e taglia a dadini. In una padella metti a sgrassare a fuoco medio la salsiccia, sgranandola con la forchetta.
  2. In una ciotola mischia il broccolo, due cucchiai di ricotta, un cucchiaio di parmigiano e sala.
  3. Prendi la sfoglia e dividila in due formando due rettangoli. Con il mattarello assottiglia entrambi i rettangoli. Disponi al centro del lato più lungo una striscia di ripieno sovrapponendo poi la salsiccia. Pratica, sia a destra che a sinistra della striscia centrale che ospita il ripieno, dei tagli. Incrocia le strisce di pasta così ottenute portandole sopra al ripieno. Spennella con il tuorlo d’uovo sbattuto.
  4. Cuoci per 18-20 minuti in forno preriscaldato a 200°C.

 

 

 

 

 

 

 

 

Un grazie di cuore anche a GetBready per aver ideato questo Strudel davvero speciale!

Non ci resta che augurarvi buon appetito!